Allattamento al seno, un diritto da incentivare

Stampa Home
Articolo pubblicato il 14/05/2017 alle ore 12:35.
Allattamento al seno, un diritto da incentivare 2
Allattamento al seno, un diritto da incentivare 2

Anche il Consiglio regionale si attiva perché l’allattamento al seno sia un diritto effettivo delle madri e dei bambini.
L’Aula di Palazzo Lascaris qualche giorno fa, ha approvato all’unanimità, tre mozioni sul tema.
La prima per la protezione, la promozione e il sostegno dell’allattamento materno, che ha come prima firmataria la vicepresidente del Consiglio regionale, impegna la Giunta regionale a sensibilizzare i luoghi della cultura piemontese affinché siano predisposti particolari spazi dove la mamma possa allattare e cambiare il bambino in tranquillità e sicurezza.
La seconda, presentata da alcuni componenti di M5S, impegna la Giunta a mettere in atto sul territorio regionale una campagna di informazione, promozione e sensibilizzazione per tutelare le madri che allattano al seno, quando devono nutrire i propri figli in un ambiente pubblico, al fine di rendere operativa la nuova direttiva del 3 febbraio scorso della Ministra Marianna Madia.
L’ultima mozione, proposta da alcuni componenti di Pd e Mdp, sottolinea la necessità di un impegno per potenziare le attuali strategie e gli interventi in materia, diffondendo la consapevolezza nella popolazione dell’importanza dell’allattamento materno come norma naturale, di valore culturale e sociale, e impegnando anche la Giunta a valutare l’opportunità di dedicare, all’interno di propri spazi, luoghi idonei e attrezzati per l’allattamento e il cambio dei bambini, dandone diffusione adeguata attraverso il sito web istituzionale e sensibilizzando gli enti locali, le aziende private e i titolari e gestori di esercizi pubblici sull’importanza di attrezzare, ove possibile, spazi idonei per l’allattamento.
Prima della votazione l’assessore alla Sanità è intervenuto specificando che: “l’allattamento al seno è in forte aumento anche grazie ai numerosi corsi specifici che la Regione Piemonte ha promosso in modo diffuso. In tutte le Aziende sanitarie del Piemonte sono presenti Centri per l’allattamento al seno e in tre punti nascita sono allestite le Banche del latte”.

Territori

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica