Chiesa di Spinerano: ultimata l'ultima fase dei restauri

Stampa Home
Articolo pubblicato il 09/07/2017 alle ore 13:22.
Chiesa di Spinerano: ultimata l'ultima fase dei restauri
Chiesa di Spinerano: ultimata l'ultima fase dei restauri

SAN CARLO canavese. Pronto ad essere inaugurato un nuovo lotto di ristrutturazione della chiesetta di borgata Spinerano. Nel week end di sabato 15 e domenica 16 luglio sono previsti una serie di eventi per onorare al meglio la chiusura del secondo e importante cantiere. Che avviene un anno dopo i festeggiamenti dei mille anni di quello che da inizio del '900 è monumento nazionale. Finito anche sullo stemma del Comune di San Carlo. Che, insieme a Crt e Compagnia San Paolo, ha contribuito al recupero della somma necessaria per avviare i due step dei lavori. Iniziati nel 2003 dal Lions Club Ciriè e Valli di Lanzo, con il consolidamento della struttura e poi arenati per mancanza di fondi a disposizione. “I lavori sono ripresi lo scorso anno – spiega il sindaco Ugo Papurello – con il restauro degli affreschi per un costo complessivo di circa 45mila euro. Il secondo lotto è costato circa 90mila euro, e ha compreso il restauro dell'abside di epoca romanica, il campanile e una “rasatura” delle pareti delle aule della cappella settecentesca, così come chiesto dalla Sovrintendenza. Le opere sono terminate e abbiamo così deciso di organizzare due giorni di eventi per presentare le opere realizzate”. Si inizia sabato 15 luglio alle 21 con un concerto del gruppo Around Your Soul che presenterà musiche gospel e non solo. Domenica 16 luglio apertura della chiesa per le visite dalle 10 fino a sera. Alle 16 celebrazione della Messa e alle 17 presentazione dei restauri realizzati. Alle 18 concerto dei Filarmonici di San Carlo e, al termine, rinfresco. “Invito fin d'ora tutta la popolazione e le associazioni a partecipare a questa due giorni di eventi. Un ringraziamento va a Francesca Data che nel suo testamento ha destinato una parte di denaro per la ristrutturazione del campanile. Grazie anche ai sancarlesi per aver destinato delle offerte finalizzate a questi lavori”. Obiettivo è valorizzare la chiesa di Spinerano, farne una tappa di percorsi turistici, così come avvenuto alcuni giorni fa quando la chiesetta è stata visitata da una comitiva di 120 della Curia diocesana provenienti da Cuneo, Alba, Mondovì e Saluzzo. Hanno visitato la chiesa Vecchia del cimitero di San Maurizio per poi venire Spinerano e poi finire il loro tour al battistero a San Ponso e infine Fruttuaria. “Siamo felici di aver accolto nel nostro territorio questi turisti – aggiunge Papurello – E l'obiettivo è quello di poterne accogliere molti altri ancora”. Alla ceriomia del 15 e 16 luglio sono invitati tutti a partecipae. Sarà una occasione per, chi non l0o avesse ancora fatto, di visitare la bellissima chiesa di Spinerano.

Territori

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica