L'Amministrazione comunale chiude il "caso" migranti

Stampa Home
Articolo pubblicato il 08/07/2017 alle ore 08:00.
L'Amministrazione comunale chiude il "caso" migranti 2
L'Amministrazione comunale chiude il "caso" migranti 2

L’Amministrazione comunale di Castellamonte dice “basta” alle polemiche sul caso “migranti”. “Il gruppo consiliare di maggioranza, e il sindaco Pasquale Mazza in testa, ribadiscono che accoglienza e integrazione sono due valori fondamentali – spiegano da palazzo Antonelli - È tuttavia doveroso per l'amministrazione comunale richiedere chiarezza e trasparenza in ogni situazione, compresa quella verificatasi nella serata di lunedì 3 luglio, quando non solo i condomini della struttura destinata ad ospitare diversi migranti non erano stati in alcun modo avvertiti, ma nessuna comunicazione era arrivata al comune né in prefettura. Si continua quindi a parlare di sospensione laddove non c è stata alcuna previsione né programmazione di invio di richiedenti asilo da parte della prefettura. Prefettura e comune stanno comunque svolgendo accertamenti, compresa la verifica, da parte dell'ufficio tecnico, dell'agibilità del condominio in questione nel pieno rispetto della legalità, dovuto a tutti, cittadini e migranti. Ribadiamo, soprattutto per un discorso di umanità, che l'accoglienza non può essere portata avanti senza strutture adeguate. Per questo 160 persone sul territorio di Castellamonte, tutte per ora gestite da cooperative, sono troppe per poter essere gestite in maniera ottimale. Prendiamo inoltre con forza le distanze da partiti, come Lega Nord e Casapound, che con le loro politiche hanno contribuito a creare il clima di tensione in cui ci troviamo. Ci adopereremo per un'accoglienza sostenibile, iniziando a contattare le cooperative che gestiscono i migranti sul territorio del comune, verificando i numeri effettivi delle persone ospitate e le condizioni delle strutture ospitanti”.

Territori

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica