Matrimonio in Casa PD

Stampa Home
Articolo pubblicato il 05/08/2017 alle ore 12:25.
Matrimonio in Casa PD
Matrimonio in Casa PD

Ciriè. Nelle scorse settimane si è concretizzato un passaggio politico molto importante per il territorio: i circoli del Partito Democratico di Cirié-San Carlo e di Robassomero-Fiano hanno deciso di unirsi in un unico soggetto. «La decisione nasce dall'esigenza di affrontare le difficoltà che i partiti vivono al giorno d'oggi: distacco dalla cittadinanza e conseguente sfiducia nella classe politica, tanto nazionale quanto locale - spiegano i segretari delle due sezioni - Abbiamo ritenuto che attraverso l'unione delle competenze e delle esperienze dei due territori si possano svolgere meglio le funzioni di presidio capillare del territorio, ascolto delle istanze dei cittadini e formulazione di proposte adeguate alle esigenze della collettività: queste sono le prerogative che devono caratterizzare il Partito Democratico perché torni ad essere un luogo di vera elaborazione politica, grazie al quale i cittadini possano "concorrere con metodo democratico a determinare la politica nazionale", come la nostra Costituzione prevede. Tutto questo si può raggiungere anche grazie al vero valore aggiunto dei nostri Circoli: gli iscritti che, nel corso di questi anni, sono stati capaci di amministrare bene e con dignità i rispettivi Comuni, accumulando esperienze che sono pronti a mettere a servizio di chi vorrà continuare (o cominciare) ad interessarsi della cosa pubblica. La prospettiva che vogliamo avere - concludono - per il futuro è quella di un Partito unito che allarghi il suo raggio d'azione e che si concentri nella costruzione di un progetto di sviluppo complessivo per il nostro territorio. Solo con un PD forte e radicato potremo lavorare sempre più concretamente alla costruzione di un nuovo progetto politico capace di vincere e di essere all'altezza del servizio di cui necessitano le nostre città».

Territori

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica