Minacce e lesioni alla proprietaria di casa: condannato a otto mesi di reclusione

Stampa Home
Articolo pubblicato il 10/12/2016 alle ore 18:52.
A sedare la lite intervennero i carabinieri
A sedare la lite intervennero i carabinieri

BALANGERO -  E' stato condannato a otto mesi di reclusione più il pagamento delle spese processuali il balangerese  accusato di minacce e lesioni nei confronti della proprietaria della casa in cui viveva e di suo figlio. Il fatto risale al 2014 quando la donna si recò insieme all'ufficiale giudiziario per prendere possesso del suo immobile dopo aver dato lo sfratto all'inquilino.Tra i due nacque una lite e in difesa della donna intervenne anche il figlio. Secondo la ricostruzione fatta dalla Procura di Ivrea l'uomo sfrattato schiaffeggiò la donna e colpì il ragazzo. Il condannato doveva versare alla donna la somma di 7mila euro, pari ai mesi di affitto arretrati. Ecco la motivazione dello sfratto e della messa dei sigilli all'appartamento, divelti proprio nel 2014 dal condannato che si barricò in casa e minacciò la proprietaria con un cacciavite. La vicenda si è ora conclusa con la condanna dell'uomo.

Territori

Cronaca

  • Guido Gozzano su Rai 5

    28-06-2017
    Dopo “Re Arduino” il Canavese avrà un'altra occasione per far conoscere a un pubblico più vasto il suo territorio, i suoi personaggi...
  • Ha in casa 10 proiettili: denunciato

    28-06-2017
    CIRIE' - Un sabato mattino  24 giugno movimentato per S.V., classe 1966,  in permesso speciale da una struttura protetta,  che ha, evidentemente,...

Cultura

  • Iniziato alla grande il memorial Mamma Ale

    28-06-2017
    Fino a domenica 2 luglio all’oratorio la Rotonda si sfideranno a calcio e pallavolo ben 53 squadre con oltre 500 canavesani coinvolti nell’evento,...
  • Tutto pronto per l'Ortensia Day

    25-06-2017
    Romano Canavese si prepara ad un vero e proprio “Ortensia Day”. Domenica 9 luglio, dalle 9.30 alle 13, presso Palazzo Rodari, in piazza...

Economia

Sanità

Politica