Paralizzato da 15 anni dopo l'incidente sugli sci: Ceretta ha detto addio all'ex presidente della Filarmonica

Stampa Home
Articolo pubblicato il 12/08/2017 alle ore 00:01.
Paralizzato da 15 anni dopo l'incidente sugli sci: Ceretta  ha detto addio all'ex presidente della Filarmonica
Paralizzato da 15 anni dopo l'incidente sugli sci: Ceretta ha detto addio all'ex presidente della Filarmonica

SAN MAURIZIO - CERETTA. Un incidente sugli sci, circa quindici anni fa, lo aveva reso tetraplegico. Una vita dura, quel giorno dove una delle sue grandi passioni, lo sci, gli ha cambiato la vita. Lui, sportivo, appassionato del calcio e del Torino. Lui, macellaio di professione, assessore e presidente della Società Filarmonica Cerettese per anni. Appassionato di bocce, uomo attivo che non è mai rimasto fermo a guardare. Giovedì 3 agosto, le condizioni di salute che in questi ultimi quindici anni erano peggiorate sempre di più, sono state la causa della morte. Felice Assalto, 75 anni, nativo di Ceretta e grande personaggio della frazione sanmauriziese. Era lontano dal suo paese da ormai quindici anni, gli stessi della malattia. Anni trascorsi in ospedale, tra cure, terapie, dolore e sofferenza. “Ma il tutto affrontato sempre con grande coraggio – ricorda iv vice sindaco Ezio Nepote – Lo conoscevo bene. Era un macellaio di professione. Appassionato di calcio, grande tifoso del Toro. Conosceva calciatori e dirigenti degli anni Settanta, spesso li portava a cena a casa di suo fratello. Amava giocare a bocce, poi la passione per gli sci. E di lì l'incidente che lo ha paralizzato. Di mente era lucidissimo, con lui si parlava di tutto, era informato su tutto, ma purtroppo non riusciva più a muovere una sola parte del suo corpo. E' stato assessore a San Maurizio negli Anni Ottanta e sempre in questo periodo ha diretto per molti anni la Filarmonica Cerettese. Ricordo che spesso organizzava un pullman portava i musici a Bra per mangiare a pranzo. E' stato nominato Cavaliere della Repubblica per meriti legati allo sport. Un grande uomo”. I funerali si sono svolti presso la parrocchia di Ceretta sabato 5 agosto. La salma è stata tumulata presso il cimitero di San Maurizio dove c'è la tomba di famiglia.

Territori

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica