Premiati i carabinieri rimasti feriti nell'incendio a Scarmagno

Stampa Home
Articolo pubblicato il 29/11/2016 alle ore 08:57.
Premiati i carabinieri rimasti feriti nell'incendio a Scarmagno 2
Premiati i carabinieri rimasti feriti nell'incendio a Scarmagno 2

Borgomasino. I carabinieri della Compagnia di Ivrea hanno celebrato lunedì pomeriggio a Borgomasino, nella suggestiva cornice della chiesa parrocchiale del Santissimo Salvatore, la Virgo Fidelis, Patrona dell’Arma dei Carabinieri, in occasione del 75° anniversario della eroica difesa del caposaldo di Culqualber, avvenuta nel 1941 in Africa orientale da parte del 1° Battaglione carabinieri e zaptiè mobilitato. Ad officiare la Santa Messa è stato il Vescovo di Ivrea, Mons. Edoardo Cerrato, insieme al cappellano militare, Don Michele Magnani, alla presenza del Comandante Provinciale dei carabinieri di Torino, il Colonnello Emanuele De Santis, del Presidente del Tribunale di Ivrea, del Procuratore di Ivrea, del sindaco di Ivrea e di numerosi altri sindaci del Canavese nonché dei carabinieri delle 14 Stazioni della Compagnia di Ivrea. Al termine della celebrazione l’amministrazione comunale di Borgomasino, tramite il sindaco Gianfranco Bellardi, ha donato degli attestati di benemerenza ai due carabinieri, entrambi effettivi alla Stazione di Borgomasino, che lo scorso 30 maggio rimasero feriti, in occasione dell’esplosione della ditta Darkem di Scarmagno, nel coraggioso tentativo di mettere in salvo un bambino ed il suo papà che in quel momento si trovavano in una abitazione sita nelle immediate adiacenze del deposito di materiale chimico andato completamente distrutto dall’incendio.

Territori

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica