Ribalta tv per il filmato di Tagga il maiale (VIDEO)

Stampa Home
Articolo pubblicato il 15/09/2017 alle ore 15:52.
Ribalta televisiva per il video di Tagga il maiale 3
Ribalta televisiva per il video di Tagga il maiale 3
Tagga il maiale

Ribalta televisiva per il video “pillole di Senso civico - Quello che fai alla Tua Città, la Tua Città fa a te”, fortemente voluto dal primo cittadino cuorgnatese, Giuseppe Pezzetto. Al filmato, estensione 2.0 della famosa campagna #taggailmaiale nata con l'obiettivo di combattere l'abbandono selvaggio dei rifiuti e di sensibilizzare le persone ad avere maggior rispetto dei luoghi pubblici , si è interessato anche Sky. Gli inviati della televisione satellitare hanno incontrato e intervistato oggi il sindaco di Cuorgnè. “E' un piccolo contributo video per sviluppare un tantino di senso civico in più” sono state le parole scritte dal borgomastro canavesano sulla sua pagina Facebook in merito all'iniziativa. Sul sito www.pezzetto.it è presente, con un pizzico di ironia, anche un simpatico “bugiardino” con le istruzioni per l'uso del video e del connesso progetto di sensibilizzazione ed educazione civica: “Si consiglia l'utilizzo in famiglia, a scuola, nei luoghi di lavoro, in generale in tutti quegli ambiti in cui si percepisca la sensazione di sentirsi parte di una Comunità. Da sempre sul mercato e alla portata di tutti, "senso civico in pillole" è da somministrare almeno una volta al giorno per cittadini dai 6 ai 90 anni. Prima o dopo i pasti è indifferente. Non ha controindicazioni per le donne in stato di gravidanza. Consente di vivere in una Città più bella e vivibile, di sviluppare comportamenti che favoriscono la socialità e la convivenza. Risultati visibili sin dal primo mese”. Il cortometraggio, realizzato al costo di una cena pagata da Beppe Pezzetto, è stato creato da Andry Verga con: aiuto regia Fabio Cuccè, voce di Andrea Beltramo e in ordine di apparizione Gabriele Verga , Laura Marchello, Fabio Cuccè, Franca Orso e Rino, dsweb.lab.

 

Territori

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica