Scuola, Comune e Forze dell'Ordine insieme contro il bullismo

Stampa Home
Articolo pubblicato il 09/05/2017 alle ore 18:20.
Scuola, Comune e Forze dell'Ordine insieme contro il bullismo
Scuola, Comune e Forze dell'Ordine insieme contro il bullismo

CIRIE'. Giovedì 4 maggio presso il Comune di Ciriè si è svolto il primo incontro del tavolo di confronto sul bullismo, promosso dall’amministrazione comunale ciriacese. Il Sindaco Loredana Devietti e l'Assessore all'Istruzione Andrea Sala hanno riunito le istituzioni più direttamente coinvolte e interessate a diverso titolo al tema, con l'intento di individuare una modalità di approccio congiunto per contrastare, con risposte e soluzioni concrete, questo fenomeno purtroppo crescente. Erano presenti le Dirigenti ScolasticheGiuseppina Realmuto e Antonietta Guadagno, il Capitano della Compagnia dei Carabinieri di Venaria Giacomo Moschella e il Luogotenente della Tenenza di Ciriè Diego Mannarelli, il Parroco di Ciriè Don Alessio Toniolo, con il Vice Parroco Don Luciano Tiso e il Diacono Carlo Mazzuchelli, il Comandante della Polizia Municipale di Ciriè Roberto Macchioni. "È stato un confronto proficuo, durante il quale gli intervenuti hanno messo in evidenza le criticità e i problemi che si possono riscontrare a scuola, in oratorio o in città. Un primo esperimento, riuscito e condiviso, per affrontare in modo pragmatico un problema che sta a cuore a tutti. Ognuno ha avuto modo di mettere sul tavolo e condividere esperienze e proposte, con l’obiettivo di affrontare tutti insieme, docenti, educatori, ragazzi e famiglie, con il supporto e il sostegno delle istituzioni e delle forze dell'ordine, un fenomeno che si sta diffondendo, anche a causa, ma non solo, dei social e del cyberbullismo" ha commentato Loredana Devietti. Dall’incontro, al quale ne seguiranno altri, è scaturito un programma, che partirà all'inizio del nuovo anno scolastico con un ciclo di incontri di sensibilizzazione e prevenzione nelle classi della scuola secondaria di primo grado, tenuti dai Carabinieri. Questo percorso sarà introdotto da un incontro con le famiglie, al quale parteciperanno tutte le parti coinvolte in questo tavolo sul bullismo, per dare vita, come è stato detto durante la riunione in Municipio, a una "vera e propria alleanza educativa, che faccia sentire tutti meno soli, a partire proprio dai ragazzi e dalle famiglie".

Territori

Cronaca

Cultura

Economia

Sanità

Politica